Il libro “Newton e la Relatività” mostra un metodo alternativo per derivare la Teoria della Relatività Speciale in modo semplice e intuitivo.

Tutti sanno che l’equazione E = mc² è una conseguenza della Teoria della Relatività.

Poco noto è, tuttavia, che di questa relazione esiste anche una semplice dimostrazione di Einstein derivata dalle leggi della fisica classica.

Questo fu il primo passo su una via alternativa che conduce alla relatività.

Trascurata per oltre cento anni, questa nuova via è stata ora percorsa col presente lavoro.

Si dimostra che il Principio di Equivalenza fra Energia e Massa in connessione con la Seconda Legge della Dinamica di Newton, consente un passaggio diretto e intuitivo dalla Meccanica Newtoniana a quella Relativistica.

Il libro “Newton e la Relatività” mostra i sorprendenti risultati di questa trattazione.

Indice

Premessa

Introduzione

1     Sui limiti della meccanica classica

2     La legge di Newton – Un’analisi

3     Dimostrazioni di  E = mc² con la fisica classica

4     L’equivalenza fra energia e massa

5     Dipendenza della massa dalla velocità

6     Il calcolo dell’energia cinetica e totale

7     Il triangolo relativistico E-p-m

8     Composizione delle velocità di due elettroni in collisione

9     Dipendenza del tempo dalla velocità

10   Il teorema della composizione delle velocità

11   Contrazione delle lunghezze e dilatazione del tempo

12   Trasformazione della coordinata spaziale e temporale

13   Costanza della velocità della luce

14   La trasformazione di Lorentz e le sue applicazioni

15   Dipendenza della frequenza dalla velocità

16   Dipendenza dell’accelerazione dalla velocità

Riepilogo

Conclusione

Applicazioni

Historia operis

Appendice

L’ autore:

Dr. Ing. Francesco Cester, nato a Roma nel 1948,
Laurea in Ingegneria Nucleare
conseguita all’ Università degli Studi di Roma.
E-Mail: NewtonAndRelativity@gmx.de

Vai alla Home Page